Ti trovi su Home » Archivio categoria 'Festività'

Archivio della Categoria ‘Festività’

    
Il Corpus Domini
Pubblicato il 21-12-2018

Festa cattolica, istituita da papa Urbano IV nel 1264 per celebrare il sacramento eucaristico, in occasione del miracolo avvenuto a Bolsena l’anno prima, quando a un sacerdote straniero, tal Pietro da Praga, incredulo sulla presenza di Cristo nell’ostia consacrata, accadde di ritrovarsi tra le mani gocce di sangue.

La festa cade il giovedì della seconda settimana dopo la Pentecoste e un tempo era caratterizzata da una fastosa processione a piazza San Pietro. E’ stata ripristinata nel 1979, ma si svolge tra le basiliche di San Giovanni e Santa Maria Maggiore lungo la via Merulana tappezzata di fiori al passaggio del corteo pontificio.

    
Il Ferragosto a Roma
Pubblicato il 16-11-2018

E’ il 15 agosto, festa cattolica e civile insieme. Trae origine dalle feste Consualia che si avevano in onore del dio paleoitalico Consus: Bonas feries consuales era la formula di augurio che le accompagnava, sostituita poi da Bonas feries augustales, quando l’ottavo mese dell’anno venne dedicato ad Augusto. E divenne dunque “Buon Ferrafosto”.

Come festa cattolica celebra l’Assunzione al cielo di Maria, ricorrenza che ebbe per secoli una spettacolare processione notturna, tra il 14 e il 15 agosto.

    
La Festa delle Fragole
Pubblicato il 19-10-2018

Si svolgeva il 13 giugno, in coincidenza con l’anniversario della morte del santo portoghese Antonio di Padova, festività religiosa particolarmente sentita un tempo a Roma e celebrata nella chiesetta di Sant’Antonio dei Portoghesi sulla via omonima a Campo Marzio.

La festa era delle fragole che, se oggi ci sono tutto l’anno, una volta spuntavano solo alla fine della primavera e davano spunto a un popolare convegno di tutti i fragolari di Roma e dintorni a Campo de’ Fiori.

    
La Festa de Noantri
Pubblicato il 21-09-2018

E’ la festa di Trastevere ovvero dei trasteverini, qualificati come “noantri” in opposizione ai “voantri” che sono quelli degli altri rioni, e sembra che il termine si sia originato da una frase detta da un trasteverino a un “bullo” di un altro rione che nella calca della festa infastidiva una bella trasteverina: “Che ne diressivo voantri si noantri quanno venissimo alle feste de voantri ce comportassimo come ve comportate voantri alla festa de noantri?“.

Si svolge per otto giorni da sabato precedente la ricorrenza della Madonna del Carmine, che cade il 16 luglio, e in onore della quale nel pomeriggio del primo giorno dei festeggiamenti si ha una grande processione con la statua della Madonna trasportata dalla chiesa di Sant’Agata alla basilica di San Crisogono, dove resta per l’ottavario dell’adorazione.

    
La Festa del Pasquino
Pubblicato il 17-08-2018

Si svolgeva il 25 aprile, giorno di San Marco evangelista, come festa goliardica inserita nel vivo di una processione che i canonici di San Lorenzo in Damaso effettuavano attraversando il rione di Parione.

Studenti e docenti dell’Archiginnasio della Sapienza si portavano in corteo davanti alla statua di Pasquino che veniva addobbata con una maschera mitologica, raffigurante un personaggio del mondo antico, ogni anno su un tema diverso e che dava lo spunto alla scrittura e recita di epigrammi.

Gli epigrammi erano scritti da studenti e professori come esaltazione del regime e quindi la festa era ben vista dallo stesso papa, che autorizzava anche la nomina di un “protettore” nella persona di un cardinale e di un “segretario” che aveva la funzione di esaminare gli epigrammi per poi pubblicarli. La festa si svolse dal 1508 al 1539.