Ti trovi su Home » Personaggi storici, Storia di Roma » Il Sacco di Alarico - Roma vissuta
Pubblicato in Personaggi storici, Storia di Roma il 10-08-2018

Il barbaro romanizzato generale Stilicone incarna per dieci anni la grandezza dei romani antichi con saggi provvedimenti amministrativi e sagaci azioni militari. Intanto la capitale è stata spostata nella più difendibile Ravenna. Ma la follia acceca l’elemento romano delle milizie che, sospettando Stilicone di intesa con Alarico re dei Goti, lo uccidono nel 408, in Ravenna.

Alarico, per ritorsione contro la Corte ravennate, marcia su Roma. Dopo un lungo assedio, la prende d’assalto. E’ il primo saccheggio di Roma che lascia senza fiato l’intero impero.

Si racconta che i Goti rubarono persino il tesoro del Tempio di Salomone preso dall’imperatore Tito nel 70. Secondo la tradizione la famosa Menorah, il candelabro a sette braccia, fu sepolto con Alarico nel fiume Basento, in Calabria, nella tomba che i suoi barbari scavarono nel letto del fiume dopo averne deviato le acque.

Pubblica un commento

Nome: 
Email: 
URL: 
Commenti: