Ti trovi su Home » Archivio: Marzo 2020

Archivio del Marzo, 2020

    
Gli strani fenomeni di casa Tromba
Pubblicato il 27-03-2020

L’11 maggio 1861, in casa del dottor Tromba, cominciarono dei fenomeni incredibili: materassi che volavano per le stanze e poi si affacciavano al balcone, stoviglie che rimbalzavano sui muri, sedie che ballavano.

Il povero Tromba, con moglie e figli, chiamò il parroco, che, di fronte allo spettacolo, impallidì e scappò. E così fece la famiglia Tromba, non prima di aver murato porte e finestre.

In realtà, gli artefici dei fenomeni erano dei poveri carpentieri arruolati da papa Pio IX per spaventare la famiglia del dottore, seguace della massoneria anticlericale. Immaginatevi che sorpresa per gli “operai” assoldati dal Papa nel ritrovarsi murati vivi: più urlavano, più la gente scappava atterrita dai presunti ectoplasmi.

    
Via delle Mantellate
Pubblicato il 20-03-2020

Via delle Mantellate è così detta dall’abito delle religiose che possedevano in questa stradina un convento, poi trasformato in carcere femminile, oggi trasferito altrove, a Rebibbia. Così, dagli abiti delle suore, le Mantellate sono diventate sinonimo di prigioni femminili.

Una canzone in dialetto romanesco rievoca la tristezza degli ambienti: “Le Mantellate so’ delle suore, ma a Roma so’ soltanto celle scure; ‘na campana sona a tutte l’ore, ma Cristo nun ce sta drento a ‘ste mura”.

    
Inaugurazione del Colosseo
Pubblicato il 13-03-2020

L’Anfiteatro Flavio acquisì il nome di “Colosseo” per la colossale statua bronzea di Nerone, eretta dal tristemente famoso imperatore come decorazione dell’atrio della sua villa Domus Aurea.

L’imperatore Adriano, avendo deciso di smantellare il più antico atrio di Nerone per edificare il suo tempio di Venere e Roma, fece spostare l’enorme statua vicino all’anfitetaro.

Il Colosseo fu inaugurato da Tito con cento giornate di spettacoli per i romani, imperniati sulle “venationes”, cacce condotte da gladiatori contro animali esotici: 5000 tra leoni, elefanti, tori, pantere, ippopotami, coccodrilli, orsi, pantere e antilopi, furono uccisi nella sola giornata d’inizio.