Ti trovi su Home » Personaggi storici, Storia di Roma » Un nuovo porto per Roma - Roma vissuta
Pubblicato in Personaggi storici, Storia di Roma il 08-02-2019

Nel 42 d.C. l’imperatore Claudio, per ovviare al fenomeno di insabbiamento del porto di Ostia, promosse di scavare un nuovo bacino portuale a nord della foce del Tevere. La scelta fu criticata dai tecnici del tempo proprio perché l’insabbiamento causato dai detriti fluviali era maggiore sul lato scelto.

Il porto fu terminato dopo la morte di Claudio, sotto Nerone, e venne chiamato “portus ostiensis”. Le obiezioni degli esperti ben presto si dimostrarono fondate.

Fu l’imperatore Traiano a promuovere nel 106 un progetto grandioso per un secondo bacino portuale, interno e più riparato, dalla forma perfettamente esagonale. L’inaugurazione avvenne nel 113.

Pubblica un commento

Nome: 
Email: 
URL: 
Commenti: